prvricette
Semplici ma golose e facili da realizzare!
Prova a realizzare le ricette SfornArte, scoprirai piatti sifiziosi che soddisferanno sempre il palato di familiari e ospiti.

Guarda i video sul nostro canale Youtube e leggi il procedimento

TIMBALLO DI ZUCCHINE GRIGLIATE CON SALMONE E PATATE
Dosi per 1 timballo per 2 persone

INGREDIENTI

  • 150gr di zucchine
  • 120gr di salmone in fette larghe
  • 150gr di patate viola
  • 200gr mozzarella di latte vaccino
  • 150gr di pane grattugiato no OGM SfornArte
  • 50gr di Panatura Saporita SfornArte
  • 60gr di vodka (per sfumare)
  • olio extra vergine di oliva
  • Prezzemolo battuto, peperoncino macinato e spezie a piacere

Un timballo semplice da realizzare ma di grande gusto, per chi ama le tradizionali cotture al forno.
Un modo semplice e sfizioso (basta non aggiungere il peperoncino) per far mangiare anche ai vostri bambini sia il pesce che le verdure!

Lavare le zucchine e le patate e farle a fette con l’aiuto di una mandolina. Metterle in un canovaccio, stese sotto un peso per eliminare tutta l’acqua in eccesso. Condire col peperoncino e le spezie. Preparare una teglia da forno e mettere a grigliare a 180 gradi in forno statico per 12 minuti le zucchine e le patate con una leggera panatura no Ogm SfornArte con prezzemolo e sale e altrettanta panatura Saporita.

Tagliare intanto la mozzarella a fette medie o cubetti. Sciogliere in una padella una abbondante noce di burro, magari con dello scalogno se gradito, e rosolare le fette di salmone da entrambe i lati; poi sfumare con un bicchierino di vodka. Lasciare riposare per 5 minuti coprendo il tutto con un coperchio per evitare che l’aroma alcoolico evapori, fino al punto di vedere il pesce di un colorito rosa pallido all’interno. Il salmone deve rimanere ben compatto.

Una volta pronto il salmone, ungere una terrina da forno con un filo di olio, poi porre uno strato di patate viola già condite con la panatura no OGM SfornArte e panatura Saporita e a seguire uno strato di salmone, uno di zucchine e uno di mozzarella, fino a ottenere il primo livello di farcitura. Si prosegue con questo ordine fino a terminare gli ingredienti a disposizione. L’ultimo strato sarà con le patate, la mozzarella e la panatura no OGM per dare un giusto grado di croccantezza al piatto.

La cottura del timballo è stata quasi completata fuori dal forno; si passerà cosi soltanto al grill il tempo necessario per far sciogliere la mozzarella e creare una crosticina con la panatura SfornArte.

Impiattamento
Servite la terrina direttamente a tavola, sarà ben calda e profumata per l’appetito dei vostri ospiti!

timballo1